Capodanno etiopico

Siamo qui per parlarvi del Capodanno etiopico che si festeggia in un periodo dell’anno completamente diverso.

Attenzione: con l’arrivo del freddo, ci rendiamo sempre più conto che Capodanno è vicino. Mentre si iniziano a fare progetti su cosa fare e dove andare, vi siete mai chiesti come e quando si festeggia il capodanno delle altre tradizioni? Bene, siamo qui per parlarvi del Capodanno etiopico che, lo diciamo subito, si festeggia in un periodo dell’anno completamente diverso da quello che ci si aspetterebbe. Infatti, il Capodanno etiopico non è il 31 dicembre, come siamo abituati, bensì l’11 settembre.

 

Questo perché il calendario etiopico è molto diverso dal nostro. Innanzitutto, ci sono 13 mesi: 12 hanno 30 giorni e uno, il 13°, ne ha 5 e inizia proprio l’11 settembre (o il 12 negli anni successivi ai bisestili). Ricordiamo, inoltre, che il calendario etiopico è di 7 anni e 113 giorni in ritardo su quello cristiano a cui siamo abituati. Il Capodanno etiopico si chiama Enkutatash e coincide con la festa di san Giovanni Battista. Durante questa festa i bambini si riversano per le strade dove distribuiscono fiori in miniatura. Il tutto è accompagnato da canti e balli, sempre per strada. L’aria di festa si sente e caratterizza questo periodo dell’anno che è sentito in Etiopia esattamente quanto da noi, seppur in periodi diversi. Per chi vuole visitare questo Paese, scoprirne le bellezze e le tradizioni, questo è il periodo ideale, perché l’aria di festa che si respira rende tutto più bello.

 

Melkam Addis Amet! Questo è l’augurio che gli etiopi si scambiano in quel giorno e che significa proprio Buon Anno Nuovo. Uno dei tanti motivi per cui si festeggia il Capodanno etiopico in questo periodo è che, dopo 3 lunghissimi mesi di pioggia, torna finalmente il bel tempo: è un modo per festeggiare l’arrivo della stagione che per noi è la primavera. Falò fino a tarda notte, balli in strada, cerimonia del caffè: questo e molto altro caratterizzano questi giorni di festa. Si fanno canti e danze di buon auspicio, sperando in un anno migliore. Ovviamente, consigliamo di visitare la capitale, Addis Abeba, dove la temperatura è sempre mite e piacevole. Sono da evitare i mesi di giugno e luglio, a causa delle piogge ed è per questo motivo che pensare a un viaggio in concomitanza del Capodanno etiopico è una scelta vincente. Organizzare un viaggio per l’Etiopia può risultare una cosa difficile. Tuttavia, affidandosi alla propria agenzia turistica di fiducia, si può ottenere un pacchetto a prezzi convenienti, per visitare la nazione.

 

Consigliamo di andare ad Addis Abeba, capitale nonché città più grande: qui potrete godere di tutto lo spettacolo del Capodanno etiopico, senza allontanarvi in villaggi che potrebbero essere difficili da visitare per chi non è vicino a quelle culture e per chi non parla quella lingua. Naturalmente, il viaggio può essere organizzato anche con il fai da te, dato che da molte città italiane partono voli diretti per Addis Abeba.

Cerca Discoteche

Lipari, Piazza Giuseppe Mazzini, 98055
Viareggio, Viale Europa, 55049
Acqui Terme, Strada Alessandria, 132, 15011
Monopoli, Via Tenente Vasco, 10, 70043