Capodanno Buddista

I valori, i principi, le tradizioni e le usanze del capodanno buddista

capodanno buddistaLa religione del buddismo è seguita da tanti paesi in tutto il mondo e in molti di essi questa religione è considerata come la prima in assoluto.

 

I valori e i principi del Buddismo portano i suoi “seguaci” a celebrare il nuovo anno in diversi giorni. Le date del Capodanno sono disegnate sulla base del calendario solare.

 

Alcuni paesi buddisti, come lo Sri Lanka, la Cambogia, la Birmania, la Thailandia e il Laos estendono a tre giorni i festeggiamenti del Capodanno.

 

Questi paesi celebrano il Capodanno il giorno della prima luna piena nel mese di aprile, mentre i nativi di Cina, Vietnam e Corea celebrano la festa sia nel mese di gennaio e nella prima parte del mese di febbraio, mentre il Tibet festeggia nel mese di marzo.

 

Il capodanno buddista è molto bello in termini di costumi e di tradizioni. Un aspetto comune che si riflette in queste celebrazioni è l'allegria e la gioia con la quale esse vengono celebrate. In preparazione del Capodanno i buddisti cercano di preparare delle splendide e coinvolgenti feste a cui tutti possono prendere parte.

 

La festa di Capodanno inizia con una serie di preghiere e con l'adorazione a Buddha. Secondo le tradizioni buddiste nessuna celebrazione o festa è considerata completa fino a quando non si accendono candele nei templi e nei monasteri, dato che proprio queste candele sono considerate un simbolo di amore e rispetto per le anime benedette e per il potere supremo della religione.

 

Il giorno del nuovo anno buddista, le persone danno uno sguardo alle loro vite passate, cercando di individuare e correggere i propri errori. Si comprano vestiti nuovi, si decorano le case e si visitano amici e vicini per condividere il Capodanno.

 

Anche i fuochi d'artificio sono una parte fondamentale del Capodanno buddismo, fatti scoppiare non appena l'orologio scocca la mezzanotte. In Thailandia il nuovo anno è chiamato “Songkran” e cade nel mese di aprile del calendario georgiano.

 

In questo paese si tiene una festa lunga tre giorni, in cui i thailandesi puliscono le case, comprano vestiti, visitano i templi e fanno una visita alle case di vicini e parenti per uno scambio di doni e auguri. Vi è anche una tradizione popolare di gettarsi l'acqua l'uno sull'altro con la convinzione che così facendo si purifica la propria anima da tutti i peccati e dalle energie del male.

 

In Tibet c'è il capodanno tibetano, che cade nel mese di marzo del calendario georgiano, secondo quanto deciso dal calendario tibetano. Proprio come in Tailandia, anche nel Tibet ci sono dei festeggiamenti prolungati, che durano diversi giorni. Si preparano dei piatti speciali offerti ai monaci.

 

Le case sono decorate e illuminate con delle candele e delle luci colorate. La tradizione vede anche dei combattimenti molto teatrali, splendidi balli e spettacoli di petardi.

Cerca Discoteche

Bosco Marengo, Strada Statale Dei Giovi Di Serravalle, 35/B, 15062
Milano, Via Porrone, 6, 20121
Assemini, Via Torino, 7, 09032
Maglie, Via Raino' Don Beniamino Snc, 73024